HOME | CORSI | LEZIONI BASE | YOUTUBE | CORSI GRATUITI  


Chitarra per Principianti:

Accordi maggiori, Minori e di settima

 





Salva
Pdf

Menu Accordi: Accordi | Maggiori, Minori & Settime | Altri Accordi di Settima | Sus e Quarte

Accordi di Nona| Accordi di Sesta |Posizioni di DO e SOL | Accordi Diminuiti| Altri Accordi Aperti

Accordi e Intervalli | Accordi e Posizioni | Diagrammi x Tutti gli Accordi

Ma che cos'e' un accordo maggiore? E uno minore? Cosa significano tutti quei numeri e i simboli nel nome degli accordi? Scopriamolo in questo mini-corso


Vediamo come possiamo trasformare le tre posizioni base degli accordi maggiori in accordi minori.



MI Maggiore



LA Maggiore



RE Maggiore

In ognuna delle tre posizioni, tutto quello che dobbiamo fare è cambiare una sola nota, spostando solamente un dito e in particolare quello più in alto nei diagrammi (in realtà quello più in basso sulla chitarra), come possiamo notare confrontando le due righe. In realtà, nella maggior parte dei casi, non spostiamo veramente un solo dito ma cambiamo tutta la diteggiatura come possiamo vedere dai numeri indicati nei diagrammi.



MI Minore (MI-)



LA Minore (LA-)



RE Minore (RE-)

Se suoniamo gli accordi maggiori e minori uno dopo l'altro, possiamo sentire come il suono cambia drasticamente muovendo solo un dito: potremmo dire che gli accordi maggiori suonano allegri e quelli minori suonano 'tristi'.

E' la differenza più grande di carattere tra gli accordi e, in un certo modo, divide il mondo degli accordi in due. Anche nel nome degli accordi, la prima informazione che possiamo vedere è se sono maggiori o minori.

Torniamo agli accordi maggiori per un attimo e vediamo come trasformarli in accordi di settima.

Se spostiamo indietro di un capotasto il dito nel mezzo della diteggiatura, otteniamo un accordo di settima maggiore. In questo caso ‘maggiore’ si riferisce alla settima e non all’accordo: come si può vedere anche dai nomi sotto ai diagrammi, un accordo è considerato maggiore se non viene specificato diversamente nella sigla. Possiamo infatti trovare un accordo minore con la settima maggiore (es. La- 7+).

La settima maggiore viene indicata con 'Maj', 'Maj7', '7+' o con un simbolo come questo: Δ.



MI Maj7 (MI 7+)



LA Maj7 (LA 7+)



RE Maj7 (RE 7+)

Se spostiamo indietro di un altro capotasto il dito nel mezzo della diteggiatura

Otteniamo degli accordi di settima (detti anche di dominante). In realtà si tratta di una settima minore e se volete sapere cosa vuole dire esattamente potete consultare la sezione di teoria musicale del sito.

In questo caso nella sigla useremo semplicemente '7' che indica una settima minore o di dominante.



MI 7



LA 7



RE 7

Combinando accordi minori e di settima otteniamo, stranamente, accordi di minore settima che aggiungono una sfumatura diversa ai normali accordi minori. Partendo da una normale diteggiatura minore spostiamo il dito centrale indietro di due capotasti oppure, partendo da un accordo di settima muoviamo il dito in alto nella diteggiatura indietro di un capotasto.

Notiamo ancora come nella sigla il '-' (o 'm' o 'min') si riferiscono all'accordo (minore) e il '7' indica una settima minore.



MI-7



LA-7



RE-7

Ci sono altri modi per suonare accordi di settima e li scopriremo nel prossimo capitolo.









© TOTAL-GUITAR-LESSONS.COM 2023 - ALL RIGHTS RESERVED